Navigazione veloce

Sciopero del 27/09/2017 per tutto il personale della scuola.

Comunichiamo che è stato indetto uno sciopero per il giorno:
                                      Venerdì 27 Settembre 2019
dai seguenti sindacati: SISA, USI, USI SURF, COBAS, FLC CGIL, USB, UNICOBAS
SCUOLA
con queste modalità
SCIOPERO DELL’INTERA GIORNATA LAVORATIVA
Le azioni di sciopero in questione interessano il servizio pubblico essenziale “Istruzione” di
cui all’art. 1 della legge del 12 .6.90, n. 146 e alle norme pattizie definite per il comparto
scuola, ai sensi dell’art. 2 della legge medesima, con il protocollo d’intesa del 25 luglio
1991. Pertanto il diritto di sciopero va esercitato in osservanza delle regole e delle
procedure fissate dalla citata normativa. Si richiama la particolare attenzione del rispetto
della su indicata normativa, la cui inosservanza comporta, ai sensi dell’art. 4 della legge
146/90, espresse sanzioni sia nei confronti dei preposti al settore nell’ambito delle
amministrazioni pubbliche (art 4 comma 4) sia nei confronti dei soggetti promotori (art. 4
comma 2 e 3) sia infine nei confronti dei dipendenti (art. 4 comma 1) che partecipano ad
azioni di sciopero non conformi a detta normativa.

Gli alunni minorenni prenderanno nota sul diario o su un quaderno della
proclamazione dello sciopero, avvertendo le rispettive Famiglie sulle possibili
interruzioni della vigilanza da parte del Personale della Scuola, ed esibiranno la
comunicazione firmata domani all’insegnante della prima ora. Successivamente, ove
possibile, questa Presidenza comunicherà alle Classi eventuali variazioni d’orario
per la giornata dello sciopero.
I Sigg. Docenti che intendessero dare fin d’ora adesione all’azione sindacale in
parola, potranno comunicarla barrando al casella del SI o del No accanto alla firma
per presa visione, al fine di agevolare la predisposizione dei servizi minimi.
                                                                            IL DIRIGENTE SCOLASTICO
                                                                                      Prof. Marco Parri
i



  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.