Navigazione veloce

Possibili problemi di sicurezza con Zoom

POSSIBILI PROBLEMI DI SICUREZZA CON ZOOM

Quando attiviamo un meeting usando il nostro ID personale è possibile invitare utenti usando il link generato dall’applicazione. Il link contiene il nostro ID ed è sempre lo stesso. Seguire questa procedura è una comodità perché gli studenti che hanno il nostro link, possono collegarsi alla nostra lezione senza che ogni volta debbano scaricare un nuovo indirizzo.
Come segnalato da alcuni colleghi, questo genera però anche un problema di sicurezza, perché chiunque abbia quel link può collegarsi al nostro meeting una volta che noi l’abbiamo avviato. Studenti di classi diverse, o anche persone esterne, potrebbero inserirsi. In alternativa possiamo usare la funzione “Host a meeting”, che genera ogni volta un indirizzo diverso, oppure la funzione “Schedule a meeting”.
zoom

 

COME PROGRAMMARE UN MEETING SETTIMANALE CON UN INDIRIZZO TEMPORANEO

La funzione “Schedule a meeting” consente di programmare un incontro, senza usare il nostro ID personale e dargli anche all’occorrenza una cadenza settimanale.
Per prima cosa cliccate su SCHEDULE A MEETING dalla vostra pagina MY ACCOUNT, quindi assegnate un nome all’incontro, assieme alla data e all’ora in cui avvierete il meeting. L’ora di avvio è solo indicativa, sarete comunque voi ad avviare il meeting nel momento che vorrete. La durata è naturalmente limitata ai 40 minuti della versione di base.
01

 

Potete poi anche decidere la cadenza settimanale “Recurring meeting“, cioè in quale o quali giorni della settimana il meeting si ripete.
Potete inoltre impostare una password di accesso, anche se, nel caso dei nostri studenti, mi sembra una complicazione inutile.
02

 

Cosa molto importante, alla voce “Meeting ID“, scegliete di generare un codice automaticamente. Zoom genererà un codice temporaneo diverso dal vostro. Ad esempio potreste generare un codice diverso per ogni classe, in modo da impedire la partecipazione di studenti o persone esterne, Naturalmente questo non risolve del tutto i problemi di sicurezza, perché anche questo ID potrebbe poi finire nelle mani di estranei, ma voi potrete sempre all’occorrenza eliminarlo e iniziare un meeting con un codice diverso se riterrete di aver avuto problemi di intromissioni, ed in ogni caso non sarà il vostro codice personale.
03a

 

Prima di salvare il vostro meeting programmato, definite le ultime impostazioni e cliccate su “save”
save

 

Nella pagina di riepilogo che si apre cliccando sul meeting programmato, è possibile vedere e copiare il link associato a quel meeting e che dovrà essere usato per invitare i partecipanti.
url

 

ALTRE IMPOSTAZIONI DI SICUREZZA UTILI

Cliccate su “Manage Partecipants“. Nel menù che si attiva a sinistra potete scegliere se attivare “Play Enter/Exit Chime“, questo genererà un suono ogni volta che qualcuno entra od esce dal meeting, rendendo quindi più facile individuare eventuali intrusi.
La funzione “Lock Meeting” impedisce l’accesso ad altri partecipanti una volta che il meeting è avviato, il rischio è però quello di chiudere fuori eventuali ritardatari.
utenti

Cliccando invece sulla freccetta accanto a “Share Screen” e quindi su “Advanced Sharing Options
share

 

sarà possibile, impostando la condivisione su “Only Host“, impedire all’occorrenza che gli studenti possano condividere i materiali presenti sui loro dispositivi con i partecipanti al meeting.
share

USO DELLA FUNZIONE “ANNOTATE”

Una funzione che potrebbe essere utile durante un meeting è la funzione “Annotate“, attivabile durante la condivisione del proprio monitor. Una volta avviata la condivisione del proprio monitor (Share), è possibile cliccare sulla barra in alto e selezionare “Annotate”, in questo modo si rendono disponibili tutta una serie di strumenti che permettono, tra l’altro di disegnare sullo schermo ed usarlo come fosse una lavagna.

ANNOTATE

La stessa funzione è di solito a disposizione anche dei partecipanti al meeting che potrebbero però interferire facendo apparire disegni di dubbia (o fin troppo indubbia) interpretazione durante la spiegazione dell’insegnante. Per bloccare questa possibilità cliccare su “More” nella barra degli strumenti in modalità condivisione e scegliere di disabilitare la funzione per i partecipanti.

annotazione



  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.