Navigazione veloce

Non ammissione a scuola in caso di non presentazione delle giustificazioni delle assenze – Comunicazione n. 5

 Data la necessità di razionalizzare la procedura di rilevazione delle assenze vista l’importanza che il dato delle assenze assume per la validità dell’anno scolastico ai fini della valutazione degli alunni si dispone quanto segue:

  1. Nessun alunno potrà essere ammesso a scuola dopo un periodo di assenza di qualunque durata (anche un solo giorno) se non provvisto di giustificazione presentata sull’apposito libretto e sottoscritta da un genitore , se trattasi di minorenne , o dallo stesso alunno , se maggiorenne.

  2. Solo eccezionalmente potrà essere consentito da parte del dirigente scolastico o dei suoi collaboratori l’ammissione a scuola il solo giorno del rientro dopo un periodo di assenza senza presentazione della giustificazione, sentiti i motivi della non presentazione della giustificazione; in tale caso sarà disposto per i soli minorenni una segnalazione alla famiglia con telefonata ai numeri di telefono depositati in segreteria al momento dell’iscrizione(sarà effettuata una sola telefonata o un solo tentativo di telefonata in caso di non risposta , opportunamente registrata a protocollo della scuola) . Il docente della 1° ora di lezione , in caso di omessa presentazione della giustificazione ,se l’alunno viene ammesso dal dirigente o da uno dei suoi collaboratori avrà cura ugualmente di annotare tale circostanza con il nominativo dello studente sul registro di classe in modo tale che il giorno successivo il collega in servizio alla prima ora possa verificare la presentazione o meno della giustificazione dell’assenza.

  1. Anche in caso di eccezionale ammissione a scuola senza giustificazione tale possibilità non sarà consentita il giorno successivo a quello del rientro. Pertanto chi eccezionalmente viene ammesso a scuola senza la giustificazione non potrà esserlo il giorno successivo in caso di non presentazione della giustificazione .

Pertanto, al fine di evitare spiacevoli situazioni e gravosi e inutili appesantimenti dell’attività amministrativa della scuola e con lo spirito di una fattiva collaborazione tra scuola e famiglia , si invitano gli studenti a non presentarsi a scuola dopo un’assenza se non provvisti di giustificazione regolare sull’apposito libretto e i genitori , nel caso di alunni minorenni, a non mandare i propri figli a scuola non provvisti di giustificazione dopo un’assenza.

  1. Con l’occasione si ricorda anche che è fatto obbligo,in caso di assenza di più di 5 giorni continuativi, di presentare certificazione medica e che anche la non presentazione di tale certificazione costituisce motivo di non riammissione a scuola, pur in presenza di giustificazione dell’assenza, al fine di tutelare la salute pubblica .

  2. Si ricorda inoltre che ,nel caso vi sia la necessità per un alunno di assentarsi per un periodo continuativo di più di 5 giorni per motivi non di salute ,è possibile essere riammessi a scuola, al rientro, con la giustificazione e senza il certificato medico solo nel caso che la scuola sia stata prima dell’inizio dell’assenza preavvertita con nota scritta, presentata direttamente alla segreteria da parte dei genitori o da parte dello stesso alunno ,se maggiorenne.

  3. Gli ingressi in ritardo sono consentiti esclusivamente entro l’inizio della 3° ora di lezione e gli alunni minorenni devono essere accompagnati dai genitori. L’ingresso in ritardo potrà avvenire solo al cambio dell’ora e non oltre né in corso dell’ora di lezione. Pertanto si invitano alunni e genitori a presentarsi a scuola per ingressi in ritardo esclusivamente in prossimità dell’orario d’inizio della seconda e della terza ora di lezione.

  4. Le uscite anticipate saranno autorizzate (per gli alunni minorenni esclusivamente se prelevati da un genitore o suo delegato con delega regolarmente presentata all’Ufficio di segreteria) solo e esclusivamente al cambio dell’ora di lezione. Non saranno consentite uscite anticipate durante l’ora di lezione.

  5. Si ricorda anche che il numero massimo di ingressi in ritardo e di uscite anticipate consentite è di 4 per il 1° trimestre e di 6 per il successivo pentamestre.



  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.