Navigazione veloce

Calendario scolastico

 

Calendario scolastico della regione toscana

OGGETTO: Calendario Scolastico 2018/19.

Delibera N.288 del 27/03/2017 “Modifica alla DGRT n° 279/2014. Approvazione Linee Guida relative al Calendario Scolastico 2017/2018 e anni successivi.

Gentilissimi,
la Regione Toscana, come è noto, con gli atti di cui all’oggetto, ha approvato le modalità per la determinazione del Calendario Scolastico.
In tutte le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, l’avvio delle attività per l’a.s.2018/19 sarà lunedì 17 settembre 2018 e le stesse termineranno il giorno lunedì 10 giugno 2019.

All’interno del predetto periodo i seguenti giorni hanno carattere di festività:
Tutte le domeniche;
1 novembre: Tutti i Santi;
8 dicembre: Immacolata Concezione;
25 dicembre: Santo Natale;
26 dicembre: Santo Stefano;
1 gennaio: Capodanno;
6 gennaio: Epifania;
Santa Pasqua;
Lunedì dell’Angelo;
25 aprile: Festa della Liberazione;
1 maggio: Festa del Lavoro;
2 giugno: Festa nazionale della Repubblica;
La festa del Patrono.

Sospensioni obbligatorie delle lezioni:
– Vacanze natalizie: dal 24 dicembre al 31 dicembre e dal 2 al 5 gennaio (compresi) di ciascun a.s;
– Vacanze pasquali, i 3 giorni precedenti la domenica di Pasqua e il martedì immediatamente successivo al Lunedì dell’Angelo di ciascun a.s, quindi da giovedi 18 a martedi 23 aprile 2019 compresi.
La festa della Toscana, nella data del 30 novembre di ogni anno, non costituisce data di sospensione delle attività didattiche, né di chiusura delle scuole.
La Regione, facendo seguito alle disposizioni di cui all’art. 74 del Dlgs 16 Aprile 1994, n. 297 che prevede che l’anno scolastico per essere valido debba contare non meno di 200 giorni di attività didattica, indica un calendario di attività di almeno 205 giorni complessivi di attività (204 nel caso che il Santo Patrono cada nel periodo 15 settembre-10 giugno), per l’attuazione del Piano dell’offerta Formativa, nonché per permettere gli adattamenti eventualmente necessari per specifiche esigenze ambientali, ivi compresi gli eventuali recuperi di giorni di didattica non svolti a causa di particolari eventi non prevedibili all’atto della stesura della deliberazione della Giunta regionale (calamità naturali, elezioni amministrative e/o politiche, referendum, emergenze sanitarie, ecc.).
Per quanto sopra, gli adattamenti al Calendario Scolastico non possono comunque in nessun caso prevedere una riduzione dei 205 (o 172) giorni di attività indicati, festa del Patrono esclusa.

Scarica il testo completo della delibera.

lettera congiunta calendario scolastico 2018 19_PI 1941.14-02-2018[1]
Titolo: lettera congiunta calendario scolastico 2018 19_PI 1941.14-02-2018[1] (181 clicks)
Etichetta:
Filename: lettera-congiunta-calendario-scolastico-2018-19_pi-1941-14-02-20181.pdf
Dimensione: 254 KB