Navigazione veloce

Alcune raccomandazioni sulle modalità nella didattica a distanza.

Nell’ottica di rendere il più possibile fruibile la nostra offerta formativa, sarebbe auspicabile cercare di uniformare le modalità con cui tale offerta viene proposta agli studenti.
In questo periodo sono decine e decine i siti internet che offrono servizi di e-learning. Il rischio è quello di frazionarsi proponendo agli studenti tutta una serie di applicazioni, diverse per ogni insegnante.
Pur essendo probabilmente impossibile usare tutti la stessa cosa, l’invito è quello di cercare di uniformarsi il più possibile nei modi in cui facciamo didattica. Fatto salvo il fatto che, se un insegnante ha già avviato un lavoro su piattaforme diverse e su cui gli studenti sono abituati a lavorare, potrà ovviamente continuare a farlo.

Il nostro istituto  ha richiesto l’attivazione della Google Suite for Education, ma occorrono dei tempi tecnici (che in questa situazione inevitabilmente si allungheranno) per l’attivazione ed appare poco realistica l’idea di poterla rendere fruibile per tutti i docenti e studenti in poco tempo. Potrà essere un potente strumento a nostra disposizione se il periodo di sospensione dovesse prolungarsi molto (cosa che speriamo tutti non accada) e sarà in ogni modo a nostra disposizione per il prossimo anno scolastico.
Se però alcuni insegnanti hanno già esperienza sull’uso di questa piattaforma possono richiedere subito un account al  Prof. Maccantelli che provvederà a farglielo avere non appena possibile.

Questo è un elenco di applicazioni che potrebbero essere usate, oltre naturalmente al nostro
registro elettronico Spaggiari.

COME CREARE CLASSI VIRTUALI
Se volete creare delle classi virtuali rimane il consiglio di usare la piattaforma WeSchool. Anche prima dell’insorgere di questa emergenza, tale piattaforma costituiva uno standard molto usato e compatibile od implementabile con diverse altre applicazioni. Creare un corso su WeSchool in cui invitare gli studenti consente di disporre di un ambiente molto più interattivo rispetto al semplice utilizzo del registro elettronico. [Vedi un tutorial]

COME REGISTRARE UNA VIDEO LEZIONE
Una semplice applicazione da usare per registrare una video lezione è Screencast-o-matic [Vai al tutorial]

COME ATTIVARE UNA VIDEO CONFERENZA CON GLI STUDENTI
Si consiglia in questo caso di usare Zoom [Vai al tutorial]
In alternativa è possibile usare  Meet, che è un’applicazione disponibile nella suite di Google.



  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.